Categoria: WILDBUNCH

Tutto quello che c’è

L’Artefatto e l’Azienda

L’Artefatto e l’Azienda

“La giustificazione dell’affermazione di Napoleone (sempre che sia autentica) che coloro i quali si formano un’immagine di tutto non sono adatti al comando, si può trovare nel primo di questi difetti. Un comandante che affronti una battaglia avendo davanti a sé l’immagine di come un dato combattimento si era svolto in una data occasione, due …

+ Read More

Henry Vittel Tonnée

Henry Vittel Tonnée

Henry Vittel Thoné 1908-1998 vide i suoi natali in una famiglia dell’aristocrazia di VilleTrouvèNeuf sur Mer, un piccolo paesino nell’entroterra di Toulon, nella regione di Provence Cote d’Azur. La madre, Genevieve du Chemin Du Fer, morì di parto. Ella, nota filantropa, aveva dedicato tutta la vita alla cura dei vitelli podalici segnati da zoppìa. Il …

+ Read More

Κεφαλονιά

Κεφαλονιά

In St.Nicholas Catholic Church in Argostoli, the slim yellow votive candles slightly turns to a pale green. A marble basin, full of water and half filled with small sea pebbles, hosts all lighted candles. Emerging from water, in the middle of the basin, a perpetual flame serves like a lighthouse for a boat: guide alone …

+ Read More

Del concetto di intercettare e le lucciole

Del concetto di intercettare e le lucciole

Serendipity is looking in a haystack for a needle and discovering a farmer’s daughter. (Julius Comroe Jr., 1976)   […] Ikujiro Nonaka (1991, p. 94 November-December issue of HBR) fa notare che il concetto di serendipità nell’area della innovazione è altamente riconosciuto dai manager e dalle imprese giapponesi che lo collegano anche alla capacità di …

+ Read More

42

42

  E quindi, prima che si faccia notte, in questo caldo romano di cui farei anche a meno, potessi. E volendo, cercherei una soluzione ai miei problemi contingenti. Ma credo che, se chiedessi agli Dei, la risposta sarebbe vaga e di difficile decifrazione.  Un pò come 42, la risposta di Pensiero Profondo, anche se questa …

+ Read More

La Grazia e L’Arte

La Grazia e L’Arte

      Dalla finestra del suo ufficio, papà vedeva il Palazzo della Questura. Le alte colonne dei portici dell’edificio, erano scure di smog. Sul bordo esterno dell’abaco si posavano i piccioni; uccelli di città, coriacei e inutili, tanto quanto il guano che producono. A papà piaceva sparare. Nell’armadio, tra pratiche e progetti, aveva una …

+ Read More

Salvemini, Salviamoci, Salvini

Salvemini, Salviamoci, Salvini

  Un incessante flusso di poche parole […smielate, violente, ovvie, banali, retoriche, rabbiose, sentimentalistiche, ridondanti, abusate, svuotate, monche…] devasta il quotidiano, in finite permutazioni: le parole riflettori. Come un virus, […obnubilatore, interruttore, oscuratore, eclissatore, anestetizzante, limitante, predatore…] invade i vocabolari e impedisce la peripezia delle parole, delle quali oscura il senso, trasformandole in armi che …

+ Read More

Persuasori Artistici

Persuasori Artistici

“Davanti a una cosa che non sapeva nominare, aveva sbagliato tutto.”[1] Qualche settimana fa ho partecipato con piacere ad una giornata organizzata dall’azienda WholeXP (https://wholexp.com) alla Stazione Leopolda di Pisa a cui ero stato invitato da Raffaello Torraco. Il tema dell’incontro nel titolo: Better Management. A contribuire alla giornata gli interventi di Pietro Formica, Bernard …

+ Read More